Sonniferi che possono uccidere

Sonniferi che possono uccidere

Le statistiche mostrano che il sovradosaggio di sonniferi è uno dei modi più comuni che le donne usano per tentare/impegnarsi al suicidio. Tuttavia, la maggior parte delle persone fallisce sempre quando provano i sonniferi come suicidio. A causa di questo, l’argomento “sonniferi che possono uccidere” ha scatenato molti dibattiti accesi. Alcuni chiedono il divieto di alcuni sonniferi, mentre altri chiedono una regolamentazione. In questo articolo, discuteremo di più sui sonniferi e su quelli che possono uccidere.

Cosa sono i sonniferi?

Questi sono farmaci usati per prevenire ed eliminare sintomi come insonnia, depressione, irrequietezza durante la notte o ansia. Funzionano influenzando specifici neurotrasmettitori nel cervello e riducendo le attività del sistema nervoso centrale. Diversi sonniferi sono estremamente coinvolgenti e possono essere utilizzati in modo dipendente e tollerante. I medici non consigliano le pillole sedativo-ipnotiche per un uso a lungo termine, poiché possono prevenire il sonno se le usate regolarmente per periodi prolungati. Inoltre, possono portare a sintomi di astinenza se si smette di prenderli.

I sonniferi possono avere alcuni spiacevoli effetti collaterali, anche se utilizzati secondo le istruzioni. Per esempio, la maggior parte delle persone si sentono per lo più sonnolenza e stanchezza. A causa di questo, potrebbe essere poco saggio guidare o utilizzare macchinari pesanti.

Altri effetti collaterali dei sonniferi

  • Perdita di memoria
  • Secchezza delle fauci
  • Vertigini
  • Mal di testa
  • Sentirsi deboli
  • Sogni strani
  • Problemi di equilibrio
  • Aumento del battito cardiaco
  • Confusione
  • Problemi di concentrazione

Si noti che questo non è un elenco completo degli effetti collaterali. Altri sono suscettibili di verificarsi. Se diventano gravi, si dovrebbe chiamare immediatamente il medico.

I sonniferi funzionano sopprimendo le funzioni del corpo, facendo sentire i muscoli rilassati e chimicamente calmanti per dormire. Teoricamente, il sovradosaggio di sonniferi chiuderà sostanzialmente tutto il corpo, che comprende il sistema respiratorio, il sistema nervoso centrale e il sistema cardiovascolare. Questi sono vitali per il funzionamento del corpo e i loro fallimenti portano alla morte.

A causa delle proprietà anestetiche e tranquillizzanti dei sonniferi, un’overdose può uccidere senza agonia o dolore. Questo è il motivo per cui i sonniferi sono diventati molto popolari quando si tratta di suicidio. Uno dei casi più popolari è la morte della celebrità Marilyn Monroe.  Tuttavia, non eccitatevi troppo se avete intenzione di terminare la vostra vita utilizzando sonniferi, gli studi dimostrano che questo metodo non è sempre così efficace.

Alcune statistiche sui sonniferi che è necessario conoscere

Nonostante i sonniferi sembrino innocui e nonostante siano una risposta a breve termine sorprendente, le statistiche mostrano che c’è un enorme rischio che le persone diventino dipendenti e ne facciano un uso improprio. Secondo un rapporto, le persone che assumono da 1 a 18 sonniferi all’anno hanno 3,5 volte più probabilità di morire entro i 2 anni e mezzo successivi a quel periodo. La possibilità di morire aumenta con l’aumentare del numero di pillole assunte ogni anno.

Se si assumono 19-102 pillole all’anno, si hanno 4,43 volte più probabilità di morire. L’assunzione di più di 133 pillole rende la possibilità di morire 5,5 volte.

Gli studi dimostrano che, questi risultati sono gli stessi se si utilizzano le versioni più recenti di sonniferi o le versioni precedenti. Nonostante sia commercializzato come più sicuro e ad azione più breve, gli studi mostrano anche i sonniferi più recenti aumentano il rischio della maggior parte dei tumori.

Il rischio di sviluppo del cancro è di circa il 20% tra i consumatori che assumono 19-130 sonniferi all’anno. Il rischio è più alto (35%) tra le persone che assumono più di 132 sonniferi all’anno.Appartiene a questa categoria anche l’uso di un sonnifero ogni 10 giorni. Appartiene a questa categoria anche se usa un sonnifero ogni 10 giorni.

Sonniferi che possono ucciderti

Vale la pena notare che i moderni sonniferi sono più sicuri di quelli venduti in passato. È improbabile che tu muoia se prendi un sonnifero. Tuttavia, ci sono sicuramente dannose serie di abusi che possono causare gravi effetti e conseguenze per la salute. Ad esempio, un sonnifero Ambien è tipicamente di 10mg. Quando si prendono 600mg, si entra nei limiti di sovradosaggio e si rischia di subire gravi danni. Probabilmente morirai se superi i 2000 mg. D’altra parte, il sovradosaggio su Lunesta si verifica se si prende circa 90 volte la dose raccomandata. Inoltre, circa 200 mg di un farmaco noto come Sonata può portare a sovradosaggio.

Si noti che nella maggior parte dei casi, un’overdose fatale si verifica solo se si prendono i sonniferi con alcool o depressivi come le benzodiazepine.

Di seguito è riportato un elenco di droghe e sonniferi che possono uccidere

  • Amitriptyline
  • Ativan
  • Ambien/Ambien CR
  • Amobarbital
  • Belsomra
  • Edluar
  • Eszopiclone
  • Gabapentin
  • Clonazepam
  • Halcion
  • Intermezzo
  • Mirtazapine
  • Chloral hydrate
  • Doxepin
  • Butabarbital
  • Dalmane
  • Trazodone
  • Doral
  • Estazolam
  • Flurazepam
  • Lunesta
  • Hetlioz
  • Lorazepam
  • Zaleplon
  • Triazolam
  • Zolpimist
  • Zolpidem
  • Ci sono altri farmaci da banco come l’aspirina, Advil PM, ibuprofene, ibuprofene, e altro ancora.

È sicuro usare sonniferi per il suicidio?

Vale la pena di notare che dopo l’aumento dei casi di suicidio da sonniferi, sono stati ordinati farmaci per produrre farmaci meno potenti e più sicuri. Per questo motivo, il suicidio con sonniferi può diventare un po’ complicato. La possibilità di una morte riuscita si riduce di volta in volta. Consigliamo un’alternativa più sicura ed efficace come la morte con il Nembutal. Si è dimostrato essere il modo più affidabile per suicidarsi.

Un’ultima considerazione

Più di 70 milioni di persone negli Stati Uniti soffrono di disturbi del sonno.  Non sorprende che la maggior parte di queste persone si rivolga alla droga per avere almeno la possibilità di dormire bene la notte.  Ogni anno, milioni di persone assumono farmaci ipnotici per una buona notte di sonno. I sonniferi che usano vanno dai sonniferi da banco ai più forti farmaci da prescrizione. Con l’aumento della domanda di sonniferi, aumentano anche il numero e la disponibilità di sonniferi che possono uccidere. Gli operatori sanitari prescrivono una grande varietà di sonniferi per aiutare le persone a combattere l’insonnia che dà alle persone che vogliono suicidarsi più opzioni.